Sanremo 2017, Renato Zero: "Carlo Conti ha bocciato la canzone che avevo scritto per Sal da Vinci"

C'è grande amarezza nelle parole di Renato Zero. L'artista romano aveva scritto Nanà, brano cantato da Sal da Vinci e presentato alla commissione del 67esimo Festival di Sanremo. Brano che è stato prontamente rifiutato da Carlo Conti e soci. "Sono in...cacchiatissimo, diciamo così. Non per me, non per la canzone, e nemmeno per Sal, con cui ho composto gran parte del suo nuovo disco, Non si fanno prigionieri (rilasciato il 2 dicembre scorso, ndr)", ha fatto sapere Zero al quotidiano Il Mattino.
Il brano voleva essere un canto di lode alla città partenopea (quest'anno già rappresentata al Festival da Gigi d'Alessio e Clementino fra i Big, Maldestro e Lele tra i Giovani): "Avevo scritto, in questo momento, un inno d'amore per Napoli città aperta, Nanà appunto: possibile che non meritasse di essere tra i 22 brani scelti? Tutti migliori del mio? Tutte voci migliori di quella di Sal?".