loading...

Shakira - Chantaje (Versión Salsa)[Official Video] ft. Maluma




loading...

Don Omar, Zion & Lennox - Te Quiero Pa´Mi




loading...

Alessandra Amoroso - L' Unica Cosa Da Fare



loading...

Alessandra Amoroso feat Elisa Comunque andare



loading...

Andreas smaschera tutti i compagni Amici16



loading...

Roshelle - What U Do to Me



loading...

El Ganador - Nicky Jam (Video Oficial) (Álbum Fénix)



loading...

Levante - Non me ne frega niente



loading...

Alessandra Amoroso - Appartenente



loading...

Alessandra Amoroso - Se il mondo ha il nostro volto



loading...

AMICI Prova Vodafone Shakethon – Shady – 4 febbraio

loading...

Prova Vodafone Shakethon – Mike Bird – 4 febbraio

loading...

Sebastian – Bird set free – 4 febbraio

loading...

Federica – Stay with me – 4 febbraio

loading...

Lo Strego – Cara – 4 febbraio

loading...

Cosimo – Angel – 4 febbraio

loading...

Andreas danza sulle note della canzone di Emma

loading...

Emma - Se Rinasci

loading...

Amici di Maria De Filippi: SIGLA

loading...

Jarabe De Palo - Fumo (Official Audio)

loading...

Fotografie - Claudio Baglioni

loading...

Lele - Ora mai

loading...

Lo Strego - Deejay



loading...

Alessio Mininni - Invincibile (Amici 16) INEDITO



loading...

Rolling in the deep - Shady Cherkaoui (Cover) Amici 16



loading...

Mike Bird - Drops of Jupiter (Amici 16) COVER



loading...

Giada Pilloni canta - Try #Amici16



loading...

Anticipazioni Amici 16 sabato 4 Febbraio




loading...

Federica Carta - Tutto quello che ho (Amici 16) Inedito




loading...

FEDERICA CARTA Cover La fine



loading...

Federica Carta - Questo piccolo grande amore (cover)



loading...

Federica Carta canta "Ti scatterò una foto" #Amici16




loading...

Perdo Le Parole - Riccardo Marcuzzo (Completa) Amici 16



loading...

Alessio Mininni - Quando Sorridi E Stai Con Me (INEDITO) Amici 16




loading...

Mike Bird - CLOSER (Amici 16) INEDITO




loading...

Scusa - Thomas Bocchimpani (Amici 16) INEDITO



loading...

DIVERSO - Riccardo Marcuzzo (Amici 16) INEDITO




loading...

SEI MIA - Riccardo Marcuzzo (Amici 16)




loading...

NON CAMBIARE MAI - Alessio Mininni (Amici 16) INEDITO



loading...

Mike Bird e la sua razionalità (Amici 16)



loading...

Federica Carta - Una canzone per Lucas (amici 16)




loading...

Michael Bublè al settimo cielo: il figlio sta guarendo dal cancro

Michael Bublè al settimo cielo: il figlio sta guarendo dal cancro

Il post di Michael Bublé in cui su Facebook annunciava che il figlio era malato di cancro al fegato aveva fatto commuovere il mondo. Ma a distanza di mesi arriva una bellissima notizia, diramata dalla cognata del cantante, zia del del piccolo Noah. "Sta guarendo e noi siamo tutti molto contenti", ha detto Daniela Lopilato in una trasmissione tv argentina.
E mentre i genitori finora si sono trincerati dietro il silenzio, la zia ha confermato la notizia su Twitter: "Vi prego di non strumentalizzare le mie parole, con dettagli che non ho dato. Noah ora sta bene e i genitori parleranno quando lo riterranno opportuno"
I primi segnali positivi erano già stati riscontrati un mese fa, quando il piccolo aveva trascorso le vacanze natalizie fuori dall'ospedale, a Los Angeles dove si sta sottoponendo alla chemioterapia. 
loading...

Sanremo : Fabrizio Moro, “Portami via”



“Portami via” è il brano con cui Fabrizio Moro sarà in gara al Festival di Sanremo 2017. Il brano sarà contenuto nell’album di inediti “Pace“, in uscita il 10 marzo 2017. In un’intervista, Fabrizio ha dichiarato di averlo dedicato alla figlia Anita e di averlo scritto durante un momento difficile:
“Portami via è una richiesta di aiuto che ho scritto in un momento molto difficile della mia vita. Ho scritto questi versi pensando a mia figlia che è stato l’unico essere umano a uscire da questo momento così devastante per me. È scritta per lei. Sembra dedicata a una donna, ma lei è l’unica donna che in questo momento amo nella mia vita. È dedicata a mia figlia Anita”
FABRIZIO MORO – PORTAMI VIA (Testo completo)


Tu portami via
Dalle ostilità dei giorni che verranno
Dai riflessi del passato perché torneranno
Dai sospiri lunghi per tradire il panico che provoca l’ipocondria
Tu portami via
Dalla convinzione di non essere abbastanza forte
Quando cado contro un mostro più grande di me
Consapevole che a volte basta prendere la vita cosi com’è
Cosi com’è
Imprevedibile
Portami via dai momenti
Da questi anni invadenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via
Tu portami via
Quando torna la paura e non so più reagire
Dai rimorsi degli errori che continuo a fare
Mentre lotto a denti stretti nascondendo l’amarezza dentro a una bugia
Tu portami via
Se c’è un muro troppo alto per vedere il mio domani
E mi trovi lì ai suoi piedi con la testa fra le mani
Se fra tante vie d’uscita mi domando quella giusta chissà dov’è
Chissà dov’è
È imprevedibile
Portami via dai momenti
Da tutto il vuoto che senti
Dove niente potrà farmi più del male ovunque sia
Amore mio portami via
Tu
Tu sai comprendere
Questo silenzio che determina il confine fra i miei dubbi e la realtà
Da qui all’eternità tu non ti arrendere
Portami via dai momenti
Da questi anni violenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via
loading...

Sanremo: Ron, “L’Ottava Meraviglia”


Ron sarà in gara al 67° Festival di Sanremo per la settima volta nella sua carriera con “L’Ottava meraviglia”, brano scritto da lui e da M. Del Forno, F. Caprara ed E. Mangia e che sarà contenuto nell’edizione speciale del suo disco “La forza di dire sì”.


RON – L’OTTAVA MERAVIGLIA (Testo Completo)

La mia vita è una candela
Brucerà lasciando cera
È la scena di un romanzo
Che non so come finirà
All’inizio un’altalena
Una storia una sirena
È la convinzione di raggiungerti
Anche in capo al mondo
Anche quando sono in coda
Nella fretta di arrivare
Fra polemiche alla radio
Una casa nuova da desiderare
E stasera piove ancora
E stasera farò tardi
Le giornate sempre corte
E io sempre meno giovane
Ma in fondo
L’ottava meraviglia del mondo
Siamo io e te… siamo io e te
In mezzo ai nostri pensieri
C’è una strada da fare
Da percorrere insieme
Su un treno, un aereo o soltanto coi sogni
Nei miei occhi l’America
Nei tuoi passi l’Oriente
Fino a che non cadranno
Saranno le stelle a inseguire i nostri momenti
C’è una strada nel sempre
Dove con te voglio andare
Per dividere il mondo e poi ricominciare
Un sentiero da esplorare
Che mi tiene ancora acceso
Scivolando sulla noia
Tu mi hai rialzato con la gioia
E arrivavo come un tuono
In ritardo come sempre
La tua luce un’anteprima
A quello che avrei detto
Che avrei fatto dopo
Ma in fondo
L’ottava meraviglia del mondo
Siamo io e te… siamo io e te
In mezzo ai nostri pensieri
C’è una strada da fare
Da percorrere insieme
Su un treno, un aereo o soltanto coi sogni
Nei miei occhi l’America
Nei tuoi passi l’Oriente
Fino a che non cadranno
Saranno le stelle a inseguire i nostri momenti
C’è una strada nel sempre
Dove con te voglio andare, andare, andare
Andare…
C’è una strada nel sempre
Dove con te voglio andare
Per dividere il mondo
E poi ricominciare… ricominciare
loading...

Sanremo : Paola Turci, “Fatti bella per te”


Paola Turci torna per l’undicesima volta a Sanremo con il brano “Fatti bella per te“.



Ecco come la Turci spiega il brano:
“È un tema a me caro, quello dell’accettazione di sé. L’ho cominciato ad affrontare seriamente quando sono venuta allo scoperto come me stessa ammettendo di avere paura invece di avere coraggio. Allora l’ho confessato pubblicando un libro e raccontando i miei limiti, gli sbagli, la mia vulnerabilità.”
PAOLA TURCI – FATTI BELLA PER TE (Testo completo)
Non ti trucchi
E sei più bella
Le mani stanche
E sei più bella
Con le ginocchia sotto il mento
Fuori piove a dirotto
Qualcosa dentro ti si è rotto
E sei più bella
Sovrappensiero
Tutto si ferma
Ti vesti in fretta
E sei più bella
E dentro hai una confusione
Hai messo tutto in discussione
Sorridi e non ti importa niente, niente!
Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te!
Per te, per te
Passano inverni
E sei più bella
E finalmente
Ti lasci andare
Apri le braccia
Ti rivedrai dentro una foto
Perdonerai il tempo passato
E finalmente ammetterai
Che sei più bella
Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te!
Per te, per te
E sei più bella quando sei davvero tu
E sei più bella quando non ci pensi più
Se un’emozione ti cambia anche il nome
Tu dalle ragione, tu dalle ragione
Se anche il cuore richiede attenzione
Tu fatti del bene
Tu fatti bella per te
Per te, per te

loading...

Sanremo : Michele Bravi, “Il diario degli errori”


Michele Bravi, vincitore di X-Factor 2013, debutterà quest’anno a Sanremo con il brano “Il diario degli errori“. Usando le sue parole:
“Tutti hanno un proprio diario degli errori: una foto, una canzone, un luogo dove vivono gli sbagli commessi e subiti. Il mio brano Il diario degli errori parla della scoperta della dimensione dell’amare, quella dimensione che, in tutti i modi, speri rimanga fuori dagli errori.”

 MICHELE BRAVI – IL DIARIO DEGLI ERRORI (Testo completo)

ho lasciato troppi sogni
sulla pelle già strappata
non c’è niente che si insegni prima
che non l’hai mai provata
sono andato sempre dritto come un treno
ho cercato nel conflitto
la parvenza di un sentiero
ho sempre fatto tutto in un modo solo mio
e non ho mai detto resta se potevo dire addio
poche volte ho dato ascolto a chi dovevo dare retta
ma non ne ho tenuto conto
ho sempre avuto troppa fretta
almeno tu rimani fuori
dal mio diario degli errori
da tutte le mie contraddizioni
da tutti i torti e le mie ragioni
dalle paure che convivono con me
dalle parole di un discorso inutile
almeno tu rimani fuori
dal mio diario degli errori
ho giocato con il fuoco
e qualcuna l’ho anche vinta
ma ci è mancato poco
mi giocassi anche la vita
ho lasciato troppe volte
la mia impronta sopra il letto
senza preoccuparmi troppo
di cosa prima avevo detto
ho guardato nell’abisso di un mattino senza alba
senza avere un punto fisso
o qualcuno che ti salva
almeno tu rimani fuori
dal mio diario degli errori
da tutte le mie contraddizioni
da tutte le mie imperfezioni
dalle paure che convivono con me
dalle parole di un discorso inutile
almeno tu rimani fuori
dal mio diario degli errori
almeno tu
almeno tu
almeno tu rimani fuori
dal mio diario degli errori
loading...

Sanremo: Francesco Gabbani, “Occidentali’s Karma”

Seconda edizione del Festival di Sanremo per Francesco Gabbani, che torna sul palco dell’Ariston da big dopo la vittoria dello scorso anno nelle nuove proposte con il brano “Amen”. Quest’anno canterà invece “Occidentali’s Karma”.
Nessun posto è casa mia
Ho pensato andando via
Soffrirò nei primi giorni ma
So che mi ci abituerò
Ti cercherò nei primi giorni
Poi mi abituerò
Perché si torna sempre dove si è stati bene
E i posti sono semplicemente persone
Partenze improvvise, automobili, asfalto
Le ombre di una notte in provincia
Il coraggio di chi lascia tutto alle spalle e poi ricomincia
Non era la vita che stavamo aspettando ma va bene lo stesso
È l’amore che rende sempre tutto pazzesco
Nessun posto è casa mia
L’ho capito sì… andando via
È sempre dura i primi tempi ma
So che mi ritroverò
Avrò sempre occhi stanchi e mancherai
Poi mi abituerò
Perché si torna sempre dove si è stati bene
E i posti sono semplicemente persone
Voglia di tornare, luci basse, stazioni
Anche se non ci sarà nessuno ad aspettarti
La bellezza di chi nonostante tutto sa perdonarti
Non era la vita che stavamo aspettando ma va bene lo stesso
È l’amore che rende sempre tutto perfetto
È l’amore che passa si ferma un momento, saluta e va via
È l’amore che rende i tuoi silenzi casa mia

loading...

Sanremo : Ermal Meta, “Vietato Morire”


Ermal Meta è alla terza partecipazione al Festival di Sanremo. Lo scorso anno è arrivato terzo nella sezione giovani con “Odio le Favole” mentre nel 2010 ha partecipato con il suo ex gruppo “La fame di Camilla”.
ERMAL META – VIETATO MORIRE (Testo Completo)

Ricordo quegli occhi pieni di vita
E il tuo sorriso ferito dai pugni in faccia
Ricordo la notte con poche luci
Ma almeno là fuori non c’erano i lupi
Ricordo il primo giorno di scuola
29 bambini e la maestra Margherita
Tutti mi chiedevano in coro
Come mai avessi un occhio nero
La tua collana con la pietra magica
Io la stringevo per portarti via di là
E la paura frantumava i pensieri
Che alle ossa ci pensavano gli altri
E la fatica che hai dovuto fare
Da un libro di odio ad insegnarmi l’amore
Hai smesso di sognare per farmi sognare
Le tue parole sono adesso una canzone
Cambia le tue stelle, se ci provi riuscirai
E ricorda che l’amore non colpisce in faccia mai
Figlio mio ricorda
L’uomo che tu diventerai
Non sarà mai più grande dell’amore che dai
Non ho dimenticato l’istante
In cui mi sono fatto grande
Per difenderti da quelle mani
Anche se portavo i pantaloncini
La tua collana con la pietra magica
Io la stringevo per portarti via di là
Ma la magia era finita
Restava solo da prendere a morsi la vita
Cambia le tue stelle, se ci provi riuscirai
E ricorda che l’amore non colpisce in faccia mai
Figlio mio ricorda
L’uomo che tu diventerai
Non sarà mai più grande dell’amore che dai
Lo sai che una ferita si chiude e dentro non si vede
Che cosa ti aspettavi da grande, non è tardi per ricominciare
E scegli una strada diversa e ricorda che l’amore non è violenza
Ricorda di disobbedire e ricorda che è vietato morire, vietato morire
Cambia le tue stelle, se ci provi riuscirai
E ricorda che l’amore non ti spara in faccia mai
Figlio mio ricorda bene che
La vita che avrai
Non sarà mai distante dell’amore che dai.
Ricorda di disobbedire
Perché è vietato morire.
Ricorda di disobbedire
Perché è vietato morire.
Perché è vietato morire.
Vietato morire

loading...

Sanremo : Gigi D’Alessio “La Prima Stella”

Gigi D’Alessio è alla quinta partecipazione al Festival di Sanremo. Partecipò la prima volta nel 2000. E’ stata scritta da se stesso ed ha partecipato a Sanremo per festeggiare i suoi 50 anni.
GIGI D’ALESSIO – LA PRIMA STELLA (Testo Completo)

potessi avere io le ali e scavalcare il cielo
volare oltre l’universo
e arrivare dove niente è più lo stesso
vorrei farti vedere il viso mio com’è cambiato
qualche ruga mi ha graffiato
come vedi gli anni passano
ma non ho chiuso il cuore
io posso ancora amare
ho mille sogni ancora da insegnare
ed il più bello che so a chi regalare
il tempo perso da restituire
a chi mi deve un giorno perdonare
vorrei
gli occhi tuoi nei miei
per guardare insieme
tutto quello che tu forse non hai visto
sai quante volte io
ti invocato aiuto
ed ho implorato pure Dio
che ho sentito sempre mio
quante volte ti ho cercato
e ti ho parlato
ed ho sperato
mentre guardavo con gli occhi in su
che la prima stella accesa
quella fossi tu
adesso un fiore nasce pure senza sole
un figlio può arrivare
anche senza far l’amore
chi è pronto per morire
non ha la croce al muro
che c’è una porta aperta sopra il mare
per chi da guerre cerca di fuggire
dal vecchio male ci si può salvare
e avrei voluto anche vederti invecchiare
sento la voce tua
ma è nella mente mia
quello che posso solamente fare
è accarezzare una fotografia
quante volte ti ho cercato
e ti ho parlato
ed ho sperato
mentre guardavo con gli occhi in su
che la prima stella accesso
quella fossi tu

loading...

Sanremo : Chiara, “Nessun Posto è Casa Mia”


Chiara Galiazzo è alla terza partecipazione al Festival di Sanremo. In passato ha vinto X-Factor ed è arrivata all’ottavo e quinto posto negli scorsi Festival di Sanremo. La canzone è stata scritta da Niccolò e Carlo Verrienti.
CHIARA – NESSUN POSTO E’ CASA MIA (Testo Completo)

Nessun posto è casa mia
Ho pensato andando via
Soffrirò nei primi giorni ma
So che mi ci abituerò
Ti cercherò nei primi giorni
Poi mi abituerò
Perché si torna sempre dove si è stati bene
E i posti sono semplicemente persone
Partenze improvvise, automobili, asfalto
Le ombre di una notte in provincia
Il coraggio di chi lascia tutto alle spalle e poi ricomincia
Non era la vita che stavamo aspettando ma va bene lo stesso
È l’amore che rende sempre tutto pazzesco
Nessun posto è casa mia
L’ho capito sì… andando via
È sempre dura i primi tempi ma
So che mi ritroverò
Avrò sempre occhi stanchi e mancherai
Poi mi abituerò
Perché si torna sempre dove si è stati bene
E i posti sono semplicemente persone
Voglia di tornare, luci basse, stazioni
Anche se non ci sarà nessuno ad aspettarti
La bellezza di chi nonostante tutto sa perdonarti
Non era la vita che stavamo aspettando ma va bene lo stesso
È l’amore che rende sempre tutto perfetto
È l’amore che passa si ferma un momento, saluta e va via
È l’amore che rende i tuoi silenzi casa mia

loading...

Sanremo : Clementino, “Ragazzi Fuori”


Clementino è alla seconda partecipazione del Festival di Sanremo, la scorsa edizione si è classificato al settimo posto con il pezzo “Quando sono lontano”. L’Autore del testo è ClementinoMarracash e la musica è stata composta da Shablo e Zef.
CLEMENTINO – RAGAZZI FUORI (Testo Completo)
Resto fino a quando sorriderai
tra le luci del mattino e poi
questa non è l’aria che respirerai
ricordi quando eravamo noi
resto fino a quando sorriderai
non ti sveglio in questo sogno
scriverò sui muri della città
storie di ragazzi fuori
Finalmente stai dormendo
e via i pensieri in una stanza
e non arriva il vento
ricordo i passi
i calcinacci e tutto in quel momento
i primi viaggi da ragazzi
e quando eri contento
non bastano risate
qua per stare più sereno
se questa vita ti ha servito
pane col veleno
Una giornata normale
buttato in un locale
quando tutto sembra uguale
giochi a carte con il male
e con due piedi dentro
beh ci sono stato anch’io
quando rischiavo il fondo
inginocchiato a un falso Dio
Tu ca me parl cu l’uocchie
e veco a faccia e papà
ferite ngopp ginocchia
scugnizzi dina a sta città
Resto fino a quando non sorriderai
tra le luci del mattino e poi
questa non è l’aria che respirerai
ricordi quando eravamo noi
resto fino a quando non sorriderai
non ti sveglio in questo sogno
scriverò sui muri della città
storie di ragazzi fuori
E’ passato un’altro inverno ragazzi fuori
sotto il cielo e le rovine di palazzi e cori
aspetto il treno delle tre qui dalla ferrovia
mi dici “come stai” ti dico “come vuoi che stia”
tutto si aggiusta via, ancora attendo
non comprendo questa giusta via
per quanto tosta sia non stare più in balia
è questo schifo che ha buttato tutta l’energia
di questa vita mia
Siamo ragazzi soli
perdonateci signori
di queste intrusioni
ma quali illusioni
nuovi messaggi
nuove generazioni
nell’aria delle menzogne
e del buio
siano ragazzi fuori
Resto fino a quando non sorriderai
tra le luci del mattino e poi
questa non è l’aria che respirerai
ricordi quando eravamo noi
resto fino a quando non sorriderai
non ti sveglio in questo sogno
scriverò sui muri della città
storie di ragazzi fuori
storie di ragazzi fuori
le mie storie di ragazzi fuori
storie di ragazzi fuori
eravamo noi
dove eravamo noi
storie di ragazzi fuori
Resto fino a quando non sorriderai
tra le luci del mattino e poi
questa non è l’aria che respirerai
ricordi quando eravamo noi
resto fino a quando non sorriderai
non ti sveglio in questo sogno
scriverò sui muri della città
storie di ragazzi fuori
loading...

Sanremo : Raige e Giulia Luzi, “Togliamoci la voglia”


Raige e Giulia Luzi saranno in gara al Festival di Sanremo con il brano “Togliamoci la voglia”, scritto dallo stesso Raige in collaborazione con Zibba, Antonio Iammarino e Luca Chiaravalli. Per entrambi, che si son conosciuti qualche mese fa in studio, questa sessantasettesima edizione del Festival della canzone italiana rappresenta il loro debutto sul palco dell’Ariston.
La canzone mette in evidenza come troppo spesso, in un mondo dove tutto va veloce, finiamo per perdere il senso delle cose importanti, dimenticandoci di quelle semplici, che alla fine son le stesse che condizionano le nostre giornate. Un pezzo molto energico, con un significato diretto e ben preciso“Siamo molto motivati – ha dichiarato Raige – perché, secondo noi, sia noi che il nostro brano possiamo competere”. “Ci fa effetto essere in gara con artisti già molto grandi ed affermati – ha invece rivelato Giulia – però siamo anche consapevoli di avere un gran pezzo. Siamo pronti e carichi, e vogliamo colpirvi”.
Entrambi hanno già annunciato i progetti discografici che li attendono dopo Sanremo. Raige pubblicherà il repack di “Alex”, disco uscito nel mese di settembre. Giulia è già pronta a far ascoltare il suo primo album, che si intitolerà proprio “Togliamoci la voglia” e che conterrà 10 inediti e 2 cover.



Cosa c’è che non hai che vorresti avere
Cosa c’è che ti vuole e lo lasci andare
Cosa c’è che ti tocca e non puoi toccare
Cosa c’è che ti frena e c’è da saltare
Togliamoci la voglia stanotte
Ascoltiamo questo istante
E se non ci pensi sarà più forte
Se qualcosa resta, resta qua
Togliamoci la voglia stanotte
Comunque mi perdonerei
A me capita con te
A me capita con te
Cosa c’è che comincia e tu devi andare
Cosa c’è che è in discesa se vuoi salire
Cosa c’è di sbagliato a sentirsi giusti
Tipo adesso io e te e fuori tutti
Cosa c’è di importante tienilo a mente
Tipo io e te, il resto non ci fotte niente
Togliamoci la voglia stanotte
Ascoltiamo questo istante
E se non ci pensi sarà più forte
Se qualcosa resta, resta qua
Togliamoci la voglia stanotte
Comunque mi perdonerei
A me capita con te
A me capita con te
Non facciamo finta che non sia normale
Quando senti tutto, tutto quanto vale
A me capita con te
A me capita con te
Non facciamo finta, lo sai che ci fa male
Quando ci sei dentro poi dove vuoi andare
A me capita con te
A me capita con te
Di fare l’alba come se fosse la prima volta che lo faccio
Ridere di gusto
Avere tatto
A me capita con te di non sentire la sveglia
Di avere fretta
Di capire che la casa è qualcuno che ti aspetta
A me capita con te di non avere fame
Di avere sete
Di non sapere più che fare
E ora togliamoci la voglia
Togliamoci i vestiti
Ci vuole un gran coraggio ad essere felici
A me capita con te
Togliamoci la voglia stanotte
Ascoltiamo questo istante
E se non ci pensi sarà più forte
Se qualcosa resta, resta qua
Togliamoci la voglia stanotte
Comunque mi perdonerei
A me capita con te
A me capita con te
Bruciamo forti questa notte
Fari sopra un promontorio
Il mare bussa sugli scogli
E il vento taglia, rasoio
A me capita con te di non vedere le stelle cadere
Ma nascere
E di arrivare ad amare le chiacchiere
Di capire un po’ di gossip
Non pensare ai presupposti
Di averti a tutti i costi
A me capita con te
A me capita con te
A me capita con te
loading...

Sanremo : Alessio Bernabei, “Nel mezzo di un applauso”


Alessio Bernabei sarà in gara al Festival di Sanremo con il brano “Nel mezzo di un applauso”, scritto da Roberto Casalino e Dario Faini. Per l’ex frontman dei Dear Jack, questa è la terza volta sul palco dell’Ariston, la seconda da solista. L’anno scorso si presentò con la canzone “Noi siamo infinito”, che ha riscosso senza dubbio un notevole successo.

Il brano parla della bellezza dell’amore nell’imprevisto, nei momenti inaspettati, in quei dettagli che fanno la differenza e rendono l’amore il più bello della propria vita.
“Mi aspetto di divertirmi come ho fatto negli anni passati – ha dichiarato Alessio ai microfoni della Rai – di ricevere quell’emozione che è unica e indescrivibile. Farò capire il ragazzo di 24 anni che sono. È bellissimo, io che sono un artista giovane, trovarmi con dei Big della musica italiana. Sarà bello condividere questa esperienza e far migliorare il rapporto tra di noi”.
“Nel mezzo di un applauso” sarà il  singolo del nuovo album, dove il cantante si metterà ancora più a nudo, facendo vedere ancora di più chi è veramente Alessio Bernabei. Come egli stesso ha anticipato, nel disco saranno presenti, diversi brani scritti da lui e collaborazioni con autori molto importanti.



Testo completo
stanotte ho aperto
uno spiraglio nel tuo animo
non ho bussato
però sono entrato piano
aspetterò che tu ti senta un po’
più al sicuro
nel frattempo ti canto
una canzone al buio
è il tratto fuori dal comune
a vivere nel tempo
quella bellezza in cui il difetto
resta al posto giusto
se vuoi trovarmi cercami nell’imprevisto
ho capito che la felicità
non è per sempre e che
ti viene data in prestito e
adesso che è qui con me
ho capito perché
perché possa regalarla
regalarla a te
e non c’è pioggia
e non c’è vento che
può spostare l’epicentro
dei miei occhi su te
perché siamo
nel bel mezzo di un applauso
l’universo intero
l’universo intero applaude noi
l’universo intero applaude noi
non accontentarti di qualcuno
solo perché è ovvio
come un accordo dissonante
a cui non fai più caso
se vuoi incontrarmi
cercami nell’imprevisto
ho capito che la felicità
non è per sempre e
che ti viene data in prestito e
adesso che è qui con me
ho capito perché
perché possa regalarla
regalarla a te
e non c’è pioggia
e non c’è vento che
può spostare l’epicentro
dei miei occhi su te
perché siamo
nel bel mezzo di un applauso
l’universo intero
l’universo intero applaude noi
l’universo intero applaude noi
l’universo intero
l’universo intero applaude noi
l’universo intero applaude noi
sento che rinasco dal tuo stesso petto
per morire non so dove e non so quando
nell’abbraccio tuo intravedo meglio tutto
e tutto è stupendo
e non c’è pioggia
e non c’è vento che
può spostare l’epicentro
dei miei occhi su te
perché siamo
nel bel mezzo di un applauso
l’universo intero
l’universo intero applaude noi
l’universo intero applaude noi
l’universo intero
l’universo intero applaude noi
l’universo intero applaude noi


loading...