Sanremo : Nesli e Alice Paba, “Do retta a te”


Nesli e Alice Paba saranno in gara al Festival di Sanremo con il brano “Do retta a te”, scritto dallo stesso Nesli in collaborazione con il suo produttore Brando. Francesco Tarducci ha già vissuto l’emozione del Festival due anni fa, quando si è presentato sul palco dell’Ariston con “Buona fortuna amore”. Per Alice, vincitrice nel Team di Dolcenera all’edizione del 2016 di The Voice Of Italy, è la prima volta.



I due si sono incontrati a Milano grazie a Brando, produttore sia di Nesli che di Alice. Lei registrava il suo album, lui l’ha sentita cantare ed è rimasto immediatamente colpito. Da qui la scelta di collaborare e, successivamente, di presentarsi alle selezioni della sessantasettesima edizione del Festival di Sanremo.
Il brano parla di una relazione tra due ragazzi un po’ matti, perché è proprio dagli intrecci più inaspettati che escono le armonie migliori.
Il 10 febbraio usciranno gli album di entrambi: “Kill Karma – La mente è un’arma” di Nesli e “Se fossi un angelo” di Alice Paba.




Testo completo
Do retta al tuo cuore, ti lascerò andare
Ma poi non tornare perché fa più male
Do retta al cammino, restarti vicino
O correre lontano andando verso il mio destino.
Do retta al tempo che tutto lava
Che fa sbiadire quanto mi amava
Quanto mi odiava, do retta a questo
Alla prigione che ogni giorno costruisco.
Senza catene addosso è solo il bene che ora posso esprimere
E ridere perché ho imparato solo adesso a vivere.
Tu se questo è il senso lo sai tu
Quello che cerco non c’è più
Restare uniti oppure persi in questa vita e ricomincia quando è già finita
Tu dicevi non ci penso più
Volevi il cielo sempre blu
La notte è lunga un giorno e io non torno mai, do retta ai guai che mi hai dato tu.
Do retta a mio padre che dice di andare e di stare attento alle donne perché ti fanno cambiare.
Do retta al mondo e al solo credo che ci governa come impazziti.
Senza catene addosso è solo il bene che ora posso esprimere e ridere perché ho imparato solo adesso a vivere.
Tu se questo è il senso lo sai tu
Quello che cerco non c’è più
Restare uniti oppure persi in questa vita e ricomincia quando è già finita
Tu dicevi non ci penso più
Volevi il cielo sempre blu
La notte è lunga un giorno e io non torno mai, do retta ai guai che mi hai dato tu.
Persa in tutte le strade che portano sempre in un posto
Come le persone si incontrano e vanno all’opposto
Come le persone si incontrano e vanno all’opposto e vanno all’opposto.
Tu dicevi non ci penso più
Volevi il cielo sempre blu
La notte è lunga un giorno e io non torno mai, do retta ai guai che mi hai dato tu